Trending

venerdì 20 settembre 2019

Il pianeta vivente - I predatori della savana


Vi avevo già parlato di questa splendida collana in questo post oggi ve ne parla Null, grande amante degli animali da sempre.

Questa bellissima opera pubblicata da Hachette e firmata National Geographic non può non conquistare bambini, adulti, amanti degli animali, amanti della fotografia, è un'opera che mette d'accordo tutti!

Il volume che vi presenta oggi Null è il primo, I predatori della savana, un volume di pregio oltre che di indiscutibile bellezza...come tutti gli altri volumi della collana!

Se volete richiedere la collana potete cliccare qui  ma ora vi lascio alle parole di Null




Buona lettura e buona visione a tutti!
SHARE:

Servizio cacche per posta scritto da Flavia Moretti e illustrato da Desideria Guicciardini


Teodoro ha 11 anni ed odia le ingiustizie. Da circa tre mesi non parla con i suoi genitori, se non il minimo indispensabile. Prima di arrivare al silenzio le aveva provate tutte, urlando, rompendo piatti, tagliando qualche vestito, ma niente…i suoi genitori sono degli “ingiustizieri” e l’unica arma per combatterli è il silenzio. 

La madre è 

<<ingiustiziere attivo martellante decide al tuo posto, non si cura dei tuoi desideri e, con la convinzione di fare il tuo bene, compie azioni sconsiderate.>>

Mentre il padre 

<< è un ingiustiziere passivo belloccio che sta a guardare senza opporre resistenza e quelle rare volte che agisce lo fa in modo inopportuno.>>

I suoi genitori sono separati perciò quando la madre, bassista, parte in tournèè Teo si trasferisce dal padre dove diventa vittima di due bulletti del palazzo, i fratelli Putini. 

Insieme a Matilda e al cane Fango Teo crea il “Servizio cacche per posta” un servizio messo a disposizione di chi è vittima di ingiustizie. 

Ma i tre giustizieri riusciranno davvero a fare giustizia?





Un libro divertente, esilarante, che, a differenza del Trattamento ridarelli di Doyle di cui siamo innamorati da anni, fa pensare i piccoli lettori su cosa sia realmente la giustizia. 

Non è sempre facile comprendere i vari punti di vista delle persone, i confini tra giusto e sbagliato talvolta non sono così netti come potrebbe sembrare ad un primo impatto. Ogni situazione è a sé e ha bisogno di un’analisi più approfondita. 

Un libro che diverte dunque ma che fa riflettere su un argomento importante che ci accompagna per tutta la vita: mai fermarsi alle apparenze! 

Servizio cacche per posta è scritto da Flavia Moretti.che con questo libro ha vinto il concorso Castoro25, e illustrato da Desideria Guicciardini, che con il suo inconfondibile stile ci presenta personaggi ironici e divertenti. Pubblicato da Il Castoro è un libro adatto dai 9 anni in poi. 

Ora vi lascio alle parole di Null



Buona lettura e buona visione a tutti.


SHARE:

venerdì 30 agosto 2019

Aurora Chen e la banda della pantofola assassina di Pierdomenico Baccalario e Alessandro Gatti




Il libro di cui vi parlo oggi è l’ultimo lavoro a quattro mani di Pierdomenico Baccalario e Alessandro Gatti. Avevamo già apprezzato i due autori con La storia di Goccia e Fiocco, con Riccardo Cuor di Cardo, con Cicciofrittata e con Gli Intrigue, per citarne alcuni. 

In questo nuovo libro i due autori ci portano tra le vie di Milano, alla conoscenza di Aurora Chen, bambina italiana di origini cinesi e di tre anziani baldanzosi, Ernesto, Renato e Belmondò, appena usciti di prigione. 

La descrizione che viene fatta di Milano non è usuale in un libro per ragazzi, i particolari dei luoghi in cui si svolgono le storie vengono spesso tralasciati, in questo volume invece la storia inizia proprio in Via Paolo da Cannobbio, in pieno centro milanese ed esattamente la sera del 19 Novembre 1979 e chi come me è nata e vissuta a Milano non può non riconoscere pagina dopo pagina la propria città natale. 

Aurora è una ragazzina dodicenne che vive in zona Bovisa, suo padre Liwei è titolare di un bar della zona, il Bar Jolli, ed è proprio al bar del padre che Aurora incontra per la prima i tre anziani, vestiti in modo un po’ vintage, che la incuriosiscono molto. 

La ragazzina si offre di fare le consegne a casa dei tre vecchietti, che vista la loro età hanno bisogno di qualcuno che li aiuti nella spesa. 

Con il tempo Aurora scopre che in realtà i tre anziani sono appena usciti di prigione dopo 40 anni di detenzione, accusati di rapina a mano armata e omicidio, e che una volta erano soprannominati la Banda del Gasometro. 

La ragazzina, insieme al suo migliore amico Stefano, inizierà ad indagare per scoprire la verità su ciò che accadde 40 anni prima. 

Baccalario e Gatti uniscono due generazioni molto lontane tra loro, quella di Aurora e quella dei tre vecchietti, in una forte amicizia, che li vedrà uniti e vicini nel cercare di risolvere un mistero lungo 40 anni, tra scene divertenti e quella giusta dose di suspance che tiene il lettore incollato al romanzo, pagina dopo pagina, che spinge a continuare la lettura per risolvere insieme ad Aurora ed ai suoi amici una storia sempre più complessa ed intricata. 

Una scrittura ricca di divertimento e colpi di scena che farà innamorare i giovani lettori di questi simpaticissimi personaggi. 

Alla fine della lettura ci è sembrato di dover salutare dei vecchi amici e forse è stato proprio così. 

Ora vi lascio alla video recensione di Null che non vede l’ora di raccontarvi questo libro che lo ha appassionato.




Potete trovare il libro "Aurora Chen e la banda della pantofola assassina" scritto da Pierdomenico Baccalario e Alessandro Gatti, pubblicato da Fabbri Editori in tutte le migliori librerie.

Buona visione e buona lettura a tutti!


SHARE:
© Figli moderni
Fatto con ❤ by NC web.design