venerdì 3 ottobre 2014

I figli cambiano la vita? Come?



Quando non ero ancora mamma sentivo un sacco di persone che si lamentavano del fatto che i figli “legano”, che quando si ha figli non si ha più la libertà di prima, che insomma la vita cambia irrimediabilmente. C’era un periodo che mi ero fatta davvero l’idea che avere figli volesse dire non avere più la che benché minima libertà.

Poi gli anni sono passati, io sono cresciuta e quando ho avuto il Gremlins ero già alla soglia dei quaranta, l’ho avuto tardi perché pur avendo un gran desiderio di diventare mamma ho sempre pensato che posso permettermi di sbagliare marito ma non di poter sbagliare il padre dei miei figli e perciò ho avuto il Gremlins quando sono stata certa che quell’uomo, oltre all’uomo che amavo, fosse il padre giusto, fosse quello che avesse i miei stessi valori e che potesse trasmettere solo sani valori al pargolo di casa.

Come dicevo a 37 anni rimasi incinta e non ero solo felicissima ma anche tranquilla, mi dicevo “ se anche mi cambierà la vita, la vita me la sono goduta e non avrò mai alcun rimpianto” e mi sbagliavo…su tutto!


Quando prendi il tuo bambino in braccio per la prima volta, cambi sì irrimediabilmente, perché per la prima volta conosci l’amore, quello viscerale, quello dove tu dai solo per il gusto di dare amore, quello eterno, quell’amore che ti seguirà ogni secondo della tua vita e che non cambierà, non passerà. Perciò il primo cambiamento ce l’hai subito, senza nemmeno che te ne accorgi, senti solo il cuore gonfio d’amore e non sei in grado di descriverne quanto ne hai nel cuore perché è davvero immenso.

Da subito ti impegni al massimo perché il tuo bambino possa essere accudito, curato ed educato nel migliore dei modi, ricordi ciò che ti veniva detto e ti accorgi che nulla è mai stato più lontano dal vero, perché tu se vuoi uscire a cena ci vai, prendi il pargolo te lo porti dietro e stop e la serata te la godi lo stesso. Certo quando è neonato devi preoccuparti di avere dietro il cambio, poi quando cresce dovrai preoccuparti di avere matite e libretti da colorare oppure qualche giochino per impegnarlo un po ma i miei pranzi e le mie cene fuori sono sempre stati molto tranquilli.

Così come avviene per le serate avviene per tutto il resto,  uscite con le amiche, vacanze e insomma tutto ciò che facevo prima di essere mamma. La discoteca? Ecco questa è l’unica cosa che non mi è mai successa perché fondamentalmente avevo smesso di andarci già da anni ma ho sempre fatto tutto ciò che facevo prima senza tanti problemi.

Quello che in realtà è cambiato è tutto ciò che invece non avevo sentito: se avete un marito o un compagno con cui non litigate mai, quando si hanno figli le discussioni sono inevitabili perché soprattutto all’inizio le divergenze su come educarlo ci sono. Ognuno di noi si porta dietro il suo bagaglio di figlio e come esempio prende i propri genitori.

Mio marito ad esempio da piccolo ha avuto pochi giochi, il suo gioco preferito era il pallone ed è vissuto di pallone e bicicletta per anni. Io al contrario ho avuto più giochi di lui ma soprattutto ne ho avuti di varie tipologie e visto che la fantasia non mi è mai mancata da un gioco poi ne riuscivo sempre a far venire fuori altri. Vedendola diversamente gli scontri ci sono stati, perché io a mio figlio ho sempre preferito dare di tutto un po e farlo variare spesso.  Perciò come coppia discutiamo, di piccole cose ma si discute, quando prima era tanto se discutevamo una volta ogni due anni.  

Cambiano le nostre abitudini quotidiane, se prima eri una maniaca della casa, con un bambino per casa farai dei compromessi con te stessa, perché troverai giochini ovunque e per amore di tuo figlio accetterai cose che prima di essere mamma pensavi impossibili.

Se prima quando uscivi eri sempre impeccabile...bene! Ora dimenticatelo, perché capiterà anche a te, com'è capitato a tutti, la classica macchiolina che il cucciolo di casa, sopratutto da neonato, ti lascerà sul maglione, maglietta o camicia che sia. Quando te ne accorgerai, sarà già troppo tardi, perché sarai già fuori casa e ti domanderai se non è il caso di uscire con il cambio anche per te oltre che per il pargolo di casa
 
Cambiano tutte le tue priorità, perché prima c’eri solo tu, se stavi male ti passavi una giornata a letto e ti passava tutto, se dovevi fare qualsiasi scelta dalle più piccole alle più grandi decidevi per te stessa…bene, ora non più! Ora tutte le tue decisioni e le tue scelte saranno a favore del bambino, ora sai che ogni decisione che prenderai per te la prenderai anche per tuo figlio.

Se starai male dovrai comunque uscire per la recita dell’asilo perché anche se hai la febbre il fatto che tuo figlio possa rimanerci male se tu non ci sei è più importante e perciò ci vai, mezza stravolta, ma sei lì presente per vedere quegli occhietti che ti cercano tra la folla di genitori, per vedere il suo sorriso e per sentirti chiedere “sono stato bravo mamma?” a fine recita e la febbre sembra già passata, anche se non lo è, e tutto, anche la febbre, ha un altro sapore.

Una volta, alla sera, te ne stavi stravaccata sul divano a guardare i tuoi film e telefilm preferiti e li vedevi dall’inizio alla fine. Adesso ogni sera pigiama, pipì, denti, favola della buona notte, bacio e buonanotte…il film che tanto volevi vedere è già iniziato e se ti va bene ti sei persa almeno la prima mezzora. Se poi, per sbaglio, il pargolo di casa non sta bene o ha la mammite dimenticati pure il film, perché è vero che ci sono anche i papà ma quando stanno male o hanno la mammite mi spiace ma l’unica persona che cercheranno sarà la mamma.

Di tutto ciò in realtà non ti accorgi neanche, perché lo farai piano piano, senza nemmeno che tu te ne accorga la tua vita cambierà, continuerai ad uscire a cena, a vedere le amiche, ad andare in giro e in vacanza ovunque, esattamente come facevi prima, cambieranno invece le tue priorità, ti accorgerai che molte delle cose a cui prima davi importanza ora non ne hanno per niente perché l’unica cosa che sarà importante per te sarà solo il tuo bambino e  la sua felicità.


4 commenti:

  1. Proprio così.....verissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cri, grazie per il tuo commento!
      Verissimo e ogni tanto...che fatica eh!
      A presto!
      Giorgia

      Elimina
  2. Quante cose vere!! E quanta consapevolezza quando dici che potevi sbagliare marito, ma non il padre dei tuoi figli...
    La mia vita coi bimbi è cambiata radicalmente e, come dici tu, solo con loro puoi conoscere quell'amore così profondo che nemmeno riesci a descrivere. Lo devi solo provare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì hai ragione è un amore solo da provare! Ma la tua vita in cosa è cambiata radicalmente? Ti va di raccontarlo?
      A presto!
      Giorgia

      Elimina