mercoledì 7 settembre 2016

Genitori tifosi, scuole calcio e figli a #Genitorisidiventa su Radio Cusano Campus



Questa mattina durante la trasmissione #Genitorisidiventa di Radio Cusano Campus si è parlato a 360 gradi dei genitori che frequentano le scuole calcio.

Come avevo scritto qui mio figlio frequenta una scuola calcio e tra pochissimi giorni inizieremo la terza stagione, perciò sono stata felicissima di poter partecipare in trasmissione per parlare di questo argomento.

Qui potete scaricare il mio intervento, mentre qui potete scaricare e ascoltare i consigli del Dr. Roberto Mauri,  oppure ascoltare l'esperienza del giornalista Fabio Benaglia, autore del libro "Mio figlio è un fenomeno" qui.

Una puntata di #Genitorisidiventa molto completa e interessante sui genitori tifosi, il calcio e i figli sportivi.

Buon ascolto a tutti!

lunedì 8 agosto 2016

Crowdfunding: Skinny il delfino, un nuovo amico di genitori e bambini


Durante i miei viaggi sul web alla scoperta di crowdfunding interessanti mi sono imbattuta in un simpatico delfino di nome Skinny.

Dopo aver visionato il primo episodio, che mi ha fatto immediatamente innamorare del suo protagonista, ho deciso di partecipare alla raccolta fondi. 

Il giorno seguente ho fatto vedere il video al Gremlins che se ne è letteralmente innamorato e da allora, ogni mattina, mi chiede un nuovo episodio del simpatico Skinny. 

Ecco i primi due episodi di Skinny:

Skinny - La visita al museo






Skinny - Il primo giorno di scuola




Ma chi è Skinny?

Skinny è un nuovo cartone animato creato da Raffaele Criscuolo, che si è reso disponibile a rispondere a qualche domanda:

Benvenuto Raffaele,
ho letto che l'idea di Skinny ti è venuta una sera raccontando una favola a tua figlia. Da quel momento è maturata l'idea di un cartone animato educativo che avesse come protagonista il delfino Skinny. I cartoni animati di oggi, che vedono i nostri figli, secondo te non sono educativi o di qualità?

Quando scrivo che intendo realizzare un cartone animato per bambini educativo, non intendo che non ne esistono ma solo per identificare il genere del mio cartone animato.


Il personaggio di Skinny quale valore aggiunto potrebbe portare ad un mercato così vasto come quello dei cartoni animati?

Il valore aggiunto di Skinny è la morale finale ad ogni episodio, riguarda l'argomento ed è rivolta sia ai bambini che ai genitori.


Una domanda che credo si faranno tutti i bambini che vedranno Skinny: come mai tutti i personaggi portano un cappellino? Skinny ad esempio porta un cappellino da marinaio.


La storia del cappellino è giusto per rendere qualcosa di particolare, il delfino è un animale molto usato e quindi l'ho fatto per rendere immediatamente riconoscibili tutti i personaggi grazie al cappellino.


Mio figlio, 7 anni, ha visto le prime due puntate e ne è rimasto entusiasta, tanto da richiedere ogni mattina un nuovo episodio. Quando saranno pronti tutti gli episodi dove potremo comprare il DVD?

Essendo molto inesperto prima, realizzavo un episodio in sequenza logica, cioè prima scena seconda e così via, ma tecnicamente questo è sbagliato in quanto si perde molto tempo, pensa che per il primo episodio ci abbiamo messo 3 mesi, per il secondo quasi 2.
Adesso ne stiamo realizzando 8 in blocco, ottimizzando i tempi li riusciremo a finire per meta' settembre, si fanno tutte le scene simili anche se sono di episodi diversi, i doppiaggi si fanno alla fine per tutti, questa tecnica ti riduce i tempi, ma non riesci a finirli uno per volta ma tutti insieme.




Il primo episodio di Skinny diventerà anche un fumetto che verrà regalato nelle scuole. Come è possibile averlo? Avete pensato di trasformare in fumetto anche gli altri episodi?

Non ho pensato ancora alla parte economica, per il momento mi sto totalmente autofinanziando, l'obiettivo è realizzare il DVD con i 10 episodi più un fumetto almeno del primo episodio.
Dopo per renderlo un progetto commerciale e di grande successo dovrò trovare un finanziatore altrimenti non penso che si riesca a pubblicizzare facilmente.



Solo un'ultima domanda: qual è l'ultimo giorno utile per finanziare il progetto su produzioni dal basso?

La campagna di raccolta fondi si chiude il 29 settembre.


Grazie mille Raffaele!

Il primo episodio di Skinny è stato anche doppiato in inglese ma non solo...Skinny è anche protagonista di vari spot, vi basterà cercare Skinny il delfino su Youtube per scoprirli tutti, in attesa del DVD.

Mamme, fate vedere Skinny ai vostri bambini e nel caso, come è accaduto a casa nostra, se ne innamorino non esitate a contribuire, per come potete, alla sua realizzazione cliccando qui sotto



Un bellissimo progetto, un cartone animato di qualità a cui si può partecipare attivamente!

Potete trovare tutto ma proprio tutto su Skinny seguendolo sul suo sito oppure tramite la sua pagina Facebook.



Buona visione a tutti, adulti e bambini!   



mercoledì 3 agosto 2016

"Il muro" scritto e illustrato da Lucia Salemi



Lucia Salemi, con questo suo nuovo libro, mi ha riportato indietro nel tempo, mi ha riportato a quel periodo storico che i nostri ragazzi stanno studiando sui libri di storia. 

Sì perché quando ad una persona della mia età parli di muro, il primo a cui pensi, inevitabilmente, è il muro di Berlino. 

Un muro invalicabile, un muro che divideva famiglie, un muro politico, un muro che attraversava tutta la città. 

Ricordo quando, il 9 novembre del 1989, venne abbattuto: persone che piangevano di gioia, che si abbracciavano, che si ritrovavano, che mostravano il segno della vittoria, un'intera città in festa, una vittoria per l'Europa, una vittoria in segno della libertà. 

Lucia Salemi mi ha riportata indietro di tanti anni, davvero tanti, ma il suo muro non è molto diverso da quello a cui ho pensato, perché il muro di cui ci parla Lucia è un muro nuovo, che c'è oggi nel 2016.


Un muro alto, invalicabile, che divide, che mette curiosità, tristezza, che limita la libertà di qualcuno.


Cosa ci sarà dietro quel muro? Altre persone? Campi da calcio? Case? Negozi? Si può vedere solo uno spicchio di cielo da quel muro, ogni tanto si vede un pallone o un aquilone, si sentono delle voci, arrivano degli odori che sanno di buono, il resto si può solo immaginare, come sarebbe bello poter vedere cosa c'è al di là.

Da questa parte del muro si sta stretti, piove sempre e si aspetta.

Però sarebbe bello, avere un buchino, almeno per sbirciare un po'. Niente! Come tutti i muri, anche quello di Lucia è triste, noioso, invalicabile, le persone, i bambini, stanno lì davanti e immaginano, sognano, che un giorno quel muro venga abbattuto.

Poi ad un tratto nel muro si apre una porta, una finestra, il muro piano piano si trasforma in una casa, una casa per tutti, una casa accogliente.


Perché di qualsiasi muro si tratti, sia il muro del razzismo, il muro contro i profughi, il muro dell'ignoranza o quello della indifferenza, di qualsiasi muro parliamo, basta poco per buttarlo giù, basta poco per sostituire il muro con l'accoglienza, la libertà, per far sentire chiunque a casa, a casa propria, per creare un mondo migliore.

Come "La zattera" di cui vi avevo parlato qui, anche questo libro ha poche pagine, ma come il suo predecessore è "vivo", in poche pagine riuscirete a emozionarvi, a sognare e a sperare.

Lucia Salemi fa sempre dei libri meravigliosi, che riescono a toccare il cuore dell'adulto e regalare ai nostri bambini la speranza di un mondo migliore. 

Qui sotto vi lascio il video-libro di questa piccola, grande, meraviglia




Ringrazio Lucia per aver dato a me e a mio figlio, la speranza che tutti i muri possano essere abbattuti, anche quelli più difficili, anche quelli più "scomodi". 

Mi piacerebbe avere un mondo dove la gente possa ancora piangere, abbracciarsi, mostrare il segno di vittoria in nome della libertà riconquistata,  perché un altro muro è stato abbattuto, perché quando tutti i muri saranno stati abbattuti allora avremo davvero un mondo libero.

Se siete interessati a "Il muro" cliccate sul link qui sotto per l'acquisto


Se invece siete degli insegnanti, potete collegarvi al blog di Lucia per scaricare il materiale didattico per poter lavorare con i vostri alunni.

Buona lettura e buona visione a tutti!